natura

Con le attività centrate sui sassi scopriamo forme, pesi, colori e utilizziamo queste informazioni per sperimentare composizioni personali o creare installazioni collettive.
Un libro_ Bruno Munari, Da lontano era un’isola, Edizioni Corraini 

Con la sabbia creiamo un gioco che porta ad una “rottura” rispetto a schemi fissi e strutturati. Bambini e adulti esplorano segni, tracce, impronte sia con l’uso delle mani che con strumenti e oggetti di uso comune o elementi recuperati in natura.
Un libro_ Bruno Munari, Il mare come artigiano, Edizioni Corraini

Osserviamo alcune varietà di mele oltre a diversi tipi di mele cotogne e, con l’aiuto delle cartoline grafiche, scopriamo nomi e caratteristiche di questi frutti. Giochiamo con il pongo, modelliamolo con le mani o con gli strumenti e proviamo a ricreare i volumi delle mele e altri frutti.
Una storia_ Iela e Enzo Mari, La mela e la farfalla, Babalibri

A cosa serve un frutto? Apriamo i frutti, osserviamo e cataloghiamo le varie parti che li compongono e cerchiamo i semi. Troviamo la definizione il significato biologico del frutto. Assaggiamo i succhi ricavati dalla spremitura ed infine prepariamo un’originale merenda a base di frutta!
Un libro_ Bruno Munari, Good Design, Edizioni Corraini 

Attraverso la tecnica del frottage o del ricalco
i bambini caratterizzano dei fogli di carta che, a seguito di alcuni strappi o tagli daranno vita ad un meraviglioso bosco di carta.
Un libro_ Bruno Munari, Disegnare un albero, Edizioni Corraini

Come in un mercato i bambini si trovano davanti ad una ricca bancarella di fili. Si potrà toccare la merce, fare commenti e considerazioni sulle caratteristiche tecniche e plastiche dei materiali, notare alcune somiglianze. Giochiamo con due o tre fili fino a creare composizioni sempre più ricche.