carta

Giochiamo con tanti cartoncini colorati di formati diversi, caratterizziamo i bordi con le mani, le forbici semplici, quelle sagomate o con le fustellatrici. Proviamo anche a piegare, arrotolare, tagliare i cartoncini: cosa ci suggeriscono le nuove forme? Proviamo a sistemarle sul tavolo, appenderle a un filo, osservarle controluce. Cosa ci viene in mente?

Tante carte diverse, da pacchi, crespa, velina, vetrata, velluto, da forno, stagnola…  come sono al tatto? Che sensazioni danno? Come suonano? Sperimentiamole tutte, in piccoli pezzi o in grandi fogli.
Su cartoncini colorati proponiamo composizioni da toccare e suonare.

Con il cartone ondulato possiamo creare dei labirinti all’interno delle aule e, muovendoci tra le sue insenature, modificare gli spazi. Usato come superficie possiamo schiacciarlo, sfregarlo, grattarlo fino a togliere il primo strato e creare inconsueti pannelli plastici.  
Un artista_ Michelangelo Pistoletto

Giochiamo con un foglio di carta bianco o con striscioline di carta colorate.
Impariamo a ʺfare e sentire con le maniʺ, proviamo tante azioni diverse: appallottolare, piegare, plisettare, sfrangiare, attorcigliare, per scoprire le possibilità del materiale.
Un libro_Jackson P., Foglio & Forma, superfici creative con la carta, Logos, Modena 2017